DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio30-059
DenominazioneTecnico sicurezza e ambiente nella cantieristica navale
DescrizioneLa figura opera nel contesto della cantieristica navale dove la gestione attiva della sicurezza si deve conformare alle caratteristiche strutturali di un comparto che vede la compresenza di più siti e cantieri e più ditte e lavorazioni sulla stessa nave (in costruzione, trasformazione o riparazione). La professionalità richiesta è oltremodo specialistica (connaturata al contesto delle costruzioni navali) e nello stesso tempo estesa a più dimensioni (dalla sicurezza e salute dei lavoratori alla tutela dell’ambiente). Le figure professionali previste dalla normativa - ed in particolare il RSPP - per svolgere la propria funzione di gestione del Servizio di prevenzione e protezione, devono potersi avvalere di figure professionali di ampio spessore tecnico e con un profilo di competenza molto più accentuato di quanto non preveda la normativa per la formazione obbligatoria degli ASPP (76 ore). La figura è pertanto una evoluzione professionale - specifica del contesto cantieristico – dove, agli ASPP che lavorano a supporto del RSPP, è richiesta una maggiore preparazione tecnica ed una maggiore focalizzazione su specifici siti o cantieri ed una presenza stabile e permanente presso il sito produttivo, tale da assicurare in modo continuo la vigilanza ed il controllo dell'attuazione delle specifiche misure di prevenzione, protezione e miglioramento delle condizioni di sicurezza ed ambientali.
SituazioneLa figura opera nel contesto della cantieristica navale ovvero in grandi stabilimenti dove si svolgono le lavorazioni di costruzione o riparazione di navi o grandi imbarcazioni. La compresenza di più cantieri navali all’interno dello stesso sito e quindi la presenza simultanea di diverse ditte e diverse lavorazioni sulla stessa nave, pone una sfida particolare alla tutela della sicurezza e dell’ambiente. Molti cantieri navali hanno previsto di incaricare per ogni unità produttiva una figura professionale in grado di presidiare a tempo pieno la sicurezza in tutti i suoi aspetti, anche ambientali. Questa figura, pertanto, è fisicamente presente all’interno del cantiere navale durante l’intero orario lavorativo; riferisce al Responsabile del servizio di prevenzione e protezione e si rapporta con tutte le figure che operano nella costruzione o riparazione della nave. Spesso i suoi interventi assumono il carattere di prescrizione, segnalazione e verbalizzazione e deve dimostrare una certa assertività (esporre un punto di vista in modo chiaro mantenendo allo stesso tempo una positiva relazione con l’interlocutore). È inoltre richiesta una notevole capacità di osservazione e previsione dei potenziali rischi presenti in un cantiere navale.
PrerequisitiLa figura non è soggetta a norme e pertanto sono attivabili percorsi di IVC.
Percorsi formativiLa presente qualificazione regionale viene rilasciata al termine del percorso formativo in “Tecnico sicurezza e ambiente nella cantieristica navale” di durata non inferiore ad 600 ore presso Enti accreditati dalla Regione Liguria, di cui il 50% da svolgersi in situazioni operative e cantieri navali. L’accesso al corso di formazione professionale richiede il possesso di un titolo di studio equivalente ad EQF perlomeno di livello 3 o 4, preferibilmente in materia tecnico industriale.
Codice CP20113.1.8.2.0
Denominazione CP2011tecnici della sicurezza sul lavoro
Codice Ateco 0730.11.02
Denominazione ateco 07Cantieri navali per costruzioni metalliche e non metalliche (esclusi i sedili per navi)
LIVELLO EQF5
candidatura qualificazione