DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio30-020
DenominazioneMeccanico motorista navale
DescrizioneIl meccanico motorista navale si occupa dell’installazione, del controllo, della manutenzione e della riparazione dei motori di imbarcazioni da diporto. E’ in grado di effettuare l’installazione dell’apparato motore e dei relativi impianti di riduzione e di comando e controllo a bordo delle imbarcazioni. Si occupa altresì del sistema di lubrificazione, dell’impianto di raffreddamento, dell’impianto di alimentazione del combustibile, di quello di aspirazione e di scarico dei gas. Possiede conoscenze ed abilità di intervento per ciò che attiene l’impiantistica elettrica ed elettronica ed il correlato sistema di strumenti di comando e controllo. Cura l’ottimizzazione della potenza del motore, applicando le sue conoscenze rispetto ai rapporti di riduzione, le curve di potenza e di consumo dei motori. Conosce il sistema di funzionamento dei motori marini diesel e benzina ed è a conoscenza delle problematiche e del tipo di avarie a cui è soggetto il sistema meccanico-propulsivo. Nel corso degli interventi manutentivi sale a bordo dell’imbarcazione, nella zona macchine dove analizza le circostanze per le quali si è prodotto il guasto; localizzata la causa, smonta le parti del motore da riparare e, se necessario, le porta in officina per effettuare le adeguate riparazioni, provvedendo a sostituzioni di pezzi o talora alla loro ricostruzione. Rimontata a bordo la parte motoristica o di impianto collegato al propulsore sul quale ha eseguito l’intervento, effettua i controlli e le prove necessarie per accertarsi del loro corretto funzionamento. Nel corso dei suoi interventi impiega un’ampia serie di utensili meccanici quali chiavi di vario tipo, cacciaviti, pinze nonché macchine utensili quali fresatrici, torni, saldatrici e macchine a controllo numerico.
SituazioneIl meccanico motorista navale può trovare impiego sia in un’azienda produttrice o fornitrice di motori marini, sia in imprese che svolgono attività di manutenzione e riparazione motori (refit). Ha contatti con il responsabile di produzione, con i capi reparto e, nell’ambito del cantiere nautico o a bordo dell’imbarcazione, con il direttore del cantiere, il capo barca, l’ufficiale o capitano di macchina. L’ambiente di lavoro varia dallo stabilimento di produzione, all’officina di riparazione, al cantiere nautico, e l’imbarcazione in banchina (o in alcuni casi anche in navigazione). Lavoratore dipendente di imprese operanti nel settore della produzione o commercializzazione e riparazione di motori marini ma anche in aziende specializzate nella realizzazione, vendita ed assistenza di propulsori destinati ad uso diverso rispetto a quello navale. Dopo adeguata esperienza lavorativa è in grado di avviare un’autonoma attività imprenditoriale o artigianale.
PrerequisitiNon vi sono prerequisiti vincolanti
Percorsi formativiCorsi di formazione professionale o diploma ad indirizzo tecnico. E’ essenziale la formazione integrativa all’interno dell’azienda, che si attua attraverso l’affiancamento del neo assunto a personale più esperto.
Codice CP20116.2.3.8.2
Denominazione CP2011Meccanici e motoristi navali
Codice Ateco 0730.1
Denominazione ateco 07COSTRUZIONE DI NAVI E IMBARCAZIONI
LIVELLO EQF4