DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio24-002
DenominazioneOperatore di ripresa (cameraman)
DescrizioneL’Operatore di ripresa o cameraman è colui che realizza le immagini di un film/programma televisivo manovrando la cinepresa o la telecamera. In televisione questa funzione è detta cameraman-LIVE, se le riprese in studio avvengono con più telecamere, oppure cameraman-ENG, se le riprese sono effettuate con una sola telecamera (ripresa leggera, perlopiù in esterno). Durante le riprese è sua la responsabilità dell’immagine: cosa entra o esce dall’inquadratura, gli effetti delle luci, la continuità dei movimenti; ed è l’unico, oltre al regista, che può interrompere le riprese, ad esempio per l’ingresso in campo di elementi non previsti. Le competenze di un operatore di ripresa sono molteplici, da quelle in ottica ed elettronica, a quelle nelle tecniche fotografiche, tecniche di presa, elementi meccanici del mezzo ed elementi chimici per lo sviluppo. La professione richiede molto impegno fisico accompagnato da un’ottima manualità per poter realizzare le sequenze evitando movimenti bruschi. Con la diffusione della tecnologia digitale, è diventato sempre più necessario che l’operatore di ripresa acquisisca rapidamente le nuove competenze tecniche ed operative anche in questo campo.
SituazioneL’operatore di ripresa trova occupazione in aziende del settore audiovisivo e cinematografico per la produzione di film, fiction, telegiornali o servizi giornalistici. Può trovare occasioni di lavoro anche nel campo della moda e della pubblicità. Nelle produzioni cinematografiche lavora sul set (allestito, secondo i casi, in studio o in esterno); per la televisione lavora negli studi o in esterni. Opera sotto la guida e su indicazioni di registi, giornalisti o direttori di fotografia con i quali concorda, in funzione del contenuto e dell'estetica della trasmissione, lo stile di ripresa, i movimenti di camera e la composizione dell'immagine. Collabora con gli altri operatori che fanno parte della troupe: il mixerista video (gestione stacchi riprese), il mixerista audio (gestione output sonoro), il microfonista (microfonatura studio e soggetti) o l’addetto al ponte radio per le riprese esterne e con la squadra impianti durante l'installazione della telecamera su supporti o binari, su gru, su auto o su elicottero. Utilizza vari accessori di supporto come il carrello, il dolly, la testata remotata e diversi tipi di telecamere quale ad esempio la steadycam: una telecamera mobile che viene mantenuta stabile anche nei movimenti più bruschi da una particolare tecnologia. I turni di lavoro sono orientati ad un alto grado di flessibilità. Solo nel caso di riprese di programmi televisivi in diretta, l'orario di lavoro è infatti definibile in partenza e coincide con la durata dello show, preceduto da un tempo di settaggio della strumentazione prima dell'inizio della trasmissione ed un tempo di smontaggio della stessa una volta finita. Al contrario, nelle trasmissioni registrate, i turni di lavoro non sono esattamente determinabili in partenza. Infine, per i servizi giornalistici e, tra questi in particolare quelli di cronaca, la flessibilità è quasi totale, visto che l'operatore di ripresa deve essere immediatamente sul luogo dell'evento. In ambito cinematografico i turni di lavoro sono predeterminati, ma occorre disponibilità ad assentarsi da casa anche per molto tempo.
Prerequisiti
Percorsi formativiTra le varie professioni legate allo spettacolo, quella dell'operatore di ripresa è forse una delle professioni tecniche per le quali è più ampia la disponibilità di scuole e corsi di specializzazione. Le scuole più conosciute sono il Centro Sperimentale di Cinematografia, l'Istituto di Stato per il Cinema e la Televisione Roberto Rossellini e l'ITSOS di Milano. La professione necessita non solo di buona teoria ma soprattutto di molta pratica, imparando direttamente sul set. Spesso il percorso di carriera inizia come assistente, occupandosi della manutenzione della macchina da presa o della pulizia di filtri e obiettivi, imparando in seguito a caricare la pellicola, a curare le luci, a montare cavalletti e carrelli, fino alla gestione in autonomia della ripresa.
Codice CP20113.1.7.2.1
Denominazione CP2011Tecnici degli apparati audio-video e della ripresa video-cinematografica
Codice Ateco 0759
Denominazione ateco 07ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI, DI REGISTRAZIONI MUSICAL
LIVELLO EQF4