DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio23-006
DenominazioneSteward da stadio
DescrizioneNuova figura regolamentata dal decreto ministeriale dell' 8 agosto 2007, lo Steward da stadio è delegato a svolgere le mansioni connesse al mantenimento delle condizioni di sicurezza dell'impianto sportivo e degli spettatori prima, durante e dopo una manifestazione calcistica. Svolge attività di sicurezza complementarie a quelle proprie delle Forze di polizia: effettua le ispezioni prima della manifestazione; controlla ed indirizza il pubblico in entrata ed in uscita; presiede le entrate, le uscite e le altre postazioni strategiche; previene situazioni di sovraffollamento; intraprende le operazioni concordate di fronte alle emergenze. Agisce sempre in stretta collaborazione, senza mai sovrapporsi, con le Forze di polizia e con tutti gli altri componenti del Gruppo Operativo Sicurezza (GOS) presenti nello stadio, Vigili del fuoco, Polizia municipale, operatori del Servizio sanitario.
SituazioneE’ prevista la presenza di steward in tutti gli stadi con una capienza superiore ai 7.500 spettatori ipotizzando, per ciascuna gara calcistica, un numero non inferiore al rapporto di 1 ogni 150 spettatori effettivi, o di 1 ogni 250 spettatori in base alla capienza dell'impianto. Il loro impiego deve essere effettuato sulla base di un piano approvato dal GOS (Gruppo Operativo Sicurezza), almeno tre giorni prima della gara. La pianificazione delle attività degli steward compete al “delegato alla sicurezza” (responsabile per il mantenimento della sicurezza degli impianti sportivi) che ne garantisce la direzione ed il coordinamento operativo, le mansioni affidate possono variare in relazione al mutamento della configurazione dell’impianto ed in base alla natura ed alla importanza della manifestazione. Gli addetti, durante lo svolgimento delle loro mansioni, devono essere facilmente riconoscibili sia dal pubblico che dagli altri componenti del team indossando una casacca fluorescente sulla quale è riportato il tipo di mansione svolta ed un numero identificativo per consentirne la rapida individuazione. Agli steward è riconosciuta la tutela giuridica prevista per gli “incaricati di pubblico servizio” per cui sussiste la possibilità di applicare le stesse pene previste per chi commette reati nei confronti di un pubblico ufficiale, non possono portare né armi né qualsiasi altro oggetto atto ad offendere e la dotazione d’uso è una radio ricetrasmittente. Si tratta di una professione saltuaria (4-5 volte al mese), ma comunque in grado di fornire un piccolo ma non trascurabile approccio al mondo del lavoro. Ovviamente è una professione che attira soprattutto chi è appassionato di calcio, perché permette sia di respirare l’aria della partita domenicale sia di venire a contatto con personaggi del mondo del calcio. La tipologia contrattuale applicata dalla società calcistica è quella del lavoro subordinato con modalità part time, intermittente o accessorio.
PrerequisitiAttestato di frequenza ai corsi di formazione per steward. Possesso dei requisiti fisici e soggettivi, indicati dal decreto ministeriale e superamento dei test psico attitudinali atti ad accertare capacità di concentrazione, di autocontrollo e di capacità di contatto con il pubblico. La conoscenza di base dell’inglese è considerata un titolo preferenziale, soprattutto per la partecipazione a competizioni internazionali. Il nominativo della persona che vuole esercitare questa professione è soggetto all’approvazione da parte della Questura della provincia dove ha sede l’impianto sportivo.
Percorsi formativiAttestato di frequenza e superamento dell’esame finale (test/colloquio) ai corsi di formazione per steward organizzati da strutture formative, anche delle stesse societa' calcistiche, qualificate dall’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive. L’accesso ai corsi richiede il diploma di scuola media inferiore per le funzioni di capo unità e steward, diploma di scuola media superiore per le funzioni di delegato per la sicurezza, responsabile di funzione e coordinatore.
Codice CP20115.4.8.6.0
Denominazione CP2011Guardie private di sicurezza
Codice Ateco 0793.1
Denominazione ateco 07ATTIVITÀ SPORTIVE
LIVELLO EQF3