DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio21-016
DenominazioneArteterapeuta in strutture socio-sanitarie ed educative
DescrizioneL’Arteterapeuta è una figura professionale che utilizza metodiche finalizzate alla promozione umana con scopi riabilitativi, psicopedagogici, psicoterapeutici e preventivi di varie forme di disagio psicosociale, che prevedono l’uso sistematico di pratiche espressive visivo-plastico-pittoriche tradizionalmente considerate artistiche, inquadrate in diverse aree concettuali (psicoanalitica, cognitivista, relazionale ecc.). L’arteterapeuta svolge la propria attività in ambito socio-educativo e sanitario; ha una formazione che gli permette di individuare tra i suoi utenti, anche in casi non esplicitamente patologici, i soggetti a rischio. È in grado, grazie ad una adeguata formazione psicologica, di sostenere una relazione di cura con vari tipi di utenza (bambini, adolescenti, adulti e anziani), nell’area del benessere, della prevenzione e della patologia. E’ in grado di elaborare progetti operativi in relazione al tipo di utenza, allo spazio operativo in cui opera o nell’ambito di progetti integrati d’intervento che prevedano anche il contributo delle figure professionali presenti nell’equipe socio-sanitaria ed educativa.
SituazioneL’arteterapeuta realizza i propri interventi in collaborazione con lo staff socio-sanitario ed il personale psicologico ed educativo degli enti preposti alla presa in carico terapeutica di utenti afferenti a molteplici ambiti psicopatologici: handicap fisico e psichico, dipendenze da sostanze, disturbi dell’alimentazione, neuropsichiatria infantile, patologie psichiatriche, malattie degenerative e oncologiche, patologie dell’anziano. L’intervento arteterapico si inserisce nel progetto predisposto dall’equipe, sostenendo l’alleanza terapeutica e la continuità del percorso del paziente. L’arteterapeuta svolge la propria attività, con le medesime caratteristiche integrate con le altre figure professionali, anche negli ambiti educativi, come prevenzione e orientamento. L’arteterapeuta predispone all’interno dei servizi l’atelier, spazio chiaramente improntato e protetto, possibilmente non sovrapposto ad altre attività che ne compromettano il riconoscimento, dove allestisce il setting per incontri di gruppo e/o individuali. Gli incontri, tranne effettive necessità, vengono condotti senza la presenza di operatori che seguano i pazienti in altri ambiti. Sarà cura dell’arteterapeuta relazionare periodicamente all’equipe di riferimento sull’andamento del percorso. L’arteterapeuta esplica la sua funzione in ambito pubblico e privato, come libero professionista o all’interno di associazioni e di cooperative, nel rispetto del Codice Etico e Deontologico dell’Associazione Nazionale di Categoria A.P.I.Art. Associazione Professionale Italiana Arte Terapeuti.
PrerequisitiL’arteterapeuta è una figura già riconosciuta nei paesi anglosassoni fin dal dopoguerra. In Italia si è proposta negli ultimi vent’anni con un crescente interesse nell’ambito socio-sanitario ed educativo. Il processo di riconoscimento della figura in ambito istituzionale è ancora nelle fasi iniziali, sebbene si registri un crescente utilizzo di questa la figura sia negli ospedali psichiatrici, sia con nuove utenze, come bambini, adolescenti, adulti, anziani, nell’area della patologia e della disabilità, della prevenzione e del benessere.
Percorsi formativiPer questa figura professionale si sono strutturati da diversi anni percorsi formativi con standard chiaramente identificati: il percorso previsto è un triennio con un minimo di 1200 ore, comprensivo di materie teorico-pratiche, di 250 ore di tirocinio e di supervisione didattica. Come conclusione del percorso si prevede la discussione di una tesi sull’esperienza clinica dell’allievo. I percorsi formativi esistenti che applicano tali standard, riconosciuti dall'Associazione Professionale Italiana Arte Terapeuti (A.P.I.Art.) sono erogati da strutture private. Non sono ancora presenti sul territorio nazionale percorsi completi e con le medesime caratteristiche promossi da Enti locali o Università.
Codice CP20113.2.1.7.0
Denominazione CP2011Tecnici della medicina popolare
Codice Ateco 0787
Denominazione ateco 07SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDENZIALE
LIVELLO EQF6