DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio32-004
DenominazioneOperatore all'orientamento specialistico
DescrizioneLa figura è specializzata nella erogazione di consulenza orientativa, servizio descritto dall'Accordo Governo, Regioni ed Enti locali recante "Definizione di standard minimi dei servizi e delle competenze professionali degli operatori con riferimento alle funzioni ed ai servizi di orientamento", approvato dalla Conferenza Unificata del Novembre 2014. In base a tale standard: "La funzione di consulenza orientativa concerne le attività di sostegno alla progettualità personale nei momenti concreti di snodo della storia formativa e lavorativa e di promozione all'elaborazione di obiettivi all'interno di una prospettiva temporale allargata e in coerenza con aspetti salienti dell'identità personale e sociale. Questa funzione di orientamento assolve al compito di: _x000D_ - sostenere i processi decisionali e le esperienze di cambiamento; _x000D_ - sviluppare capacità di analisi e di valutazione delle competenze in funzione di un progetto formativo e lavorativo; _x000D_ - potenziare le abilità delle persone al fine di renderle maggiormente in grado di attivare autonomi e consapevoli processi di decisione e di lettura dei contesti socio-economici in cui vivono."_x000D_ "La funzione di consulenza orientativa si concretizza nei singoli contesti territoriali in diverse tipologie di interventi, nello specifico: _x000D_ - percorsi di consulenza orientativa (articolati in colloqui individuali e laboratori di gruppo); _x000D_ - bilanci di competenze."_x000D_ Il bilancio di competenze è una pratica orientativa che può prevedere diverse metodiche, le quali hanno recentemente trovato impulso e convergenza attraverso la "Carta Qualità Europa BdC", elaborata dalla Federazione Europea dei Centri di Bilancio e di orientamento professionale (pubblicata in Italia da ISFOL, Documento tecnico sul Bilancio di competenze, Roma, Ottobre 2008) che rappresenta un punto di riferimento per gli specialisti della consulenza orientativa._x000D_ La figura in ogni caso è in grado di personalizzare l'intervento (ed i metodi) in funzione delle diverse caratteristiche delle persone (genere, età, condizione occupazionale, contesto di vita, ecc.), con particolare attenzione alle varie forme di disagio (scolastico, lavorativo, sociale), ad eccezione delle situazioni di disabilità certificata o dei casi in cui sia previsto l'intervento di altre figure professionali specializzate.
SituazioneLa figura opera presso strutture erogatrici di servizi al lavoro, pubbliche, private o in regime di accreditamento. Quando si tratta di un intervento di secondo livello, la figura prende in carico utenti rinviati dai servizi di primo livello. Risponde generalmente al coordinatore della struttura / servizio in cui opera e con le altre figure di "sistema", nel rispetto della deontologia professionale e curando la riservatezza sulle informazioni sensibili.
PrerequisitiAl dicembre 2016 non vi sono prerequisiti formali vincolanti per accedere alla figura ma l'implementazione del D.Lgs 150/2015 ed il conseguente processo di accreditamento dei servizi al lavoro, impegnano la Regione Liguria a formalizzare i percorsi di validazione e certificazione delle competenze apprese in contesti non formali e/o informali, ad individuare i titoli formativi coerenti e compatibili con le specifiche figure professionali del settore ed a promuovere corsi di aggiornamento per gli operatori.
Percorsi formativiPer l’indicazione dei requisiti necessari si rimanda al documento “Competenze professionali per l’erogazione dei Servizi al Lavoro ai sensi del D.Lgs. 150/2015, allegato alla specifica Delibera Regionale che indica titoli di studio, di specializzazione ed esperienze richieste e a specifiche disposizioni regionali.
Codice CP20112.6.5.4.0
Denominazione CP2011Consiglieri dell'orientamento
Codice Ateco 0778.10.00
Denominazione ateco 07Servizi di ricerca, selezione, collocamento e supporto per il ricollocamento di personale
LIVELLO EQF6