DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio30-041
DenominazioneProgettista di particolari nautici
DescrizioneIl progettista di particolari nautici opera a valle del piano di sviluppo generale dell’imbarcazione ed elabora disegni e documentazione tecnica di parti dell’imbarcazione o di suoi componenti, in particolare di dettaglio. Lo sviluppo progettuale di tali parti o componenti deve essere in linea con gli aspetti di architettura, struttura dello scafo, impiantistica, meccanica e allestimenti dell’imbarcazione ed in funzione delle richieste del committente nonché delle norme internazionali e dei registri di classifica. La figura professionale elabora e sviluppa il design e la progettazione tecnica di parti di sovrastrutture, impianti ed apparati di bordo, elementi per l’allestimento ed accessori di bordo, fornendo altresì le informazioni tecniche necessarie alla realizzazione del manufatto. Egli conosce la struttura delle imbarcazioni, i componenti principali dello scafo e la sua suddivisione interna, la struttura trasversale e longitudinale nonché le varie tipologie costruttive; conosce i materiali utilizzati per le lavorazioni, le varie tipologie e fasi di lavorazione del prodotto, i sistemi di montaggio, la reperibilità dei materiali adottati e la loro integrazione con gli spazi ed i materiali adiacenti. Conosce i sistemi di accoppiamento meccanici, i processi di saldatura, di fissaggio ed incollatura e gli strumenti di lavoro impiegati per le predette lavorazioni. E’ in grado di valutare l’impatto che il prodotto realizzato avrà sulle zone confinanti e sulle lavorazioni necessarie per realizzare l’assieme a cui l’elemento progettato è destinato. Deve pertanto possedere la capacità di proporre soluzioni a seguito di informazioni derivanti dai contatti con i vari settori della produzione. In particolare, il progettista di particolari nautici elabora disegni e documentazione tecnica mediante la rappresentazione autocad dei piani generali della nave; elabora poi i piani particolareggiati per la definizione degli spazi esterni (zone di manovra, alberi, zone di lavoro, spazi per lo svago, particolari esterni come ad esempio passamano, bitte, tendalini, scalette, porte, antenne). Rappresenta graficamente gli oggetti attraverso l’utilizzo dei software di disegno tridimensionale; utilizza le convenzioni e simbologia UNI, i metodi delle proiezioni ortogonali ed assonometriche, e le tecniche di schematizzazione delle fasi di lavorazione dei materiali.
SituazioneLa progettazione nautica è realizzata prevalentemente presso studi di professionisti e presso gli uffici tecnici di importanti imprese costruttrici di imbarcazioni. Si tratta di contesti in cui prevalgono le modalità del lavoro di gruppo e l’intensa circolazione di informazioni, anche veicolate mediante software basati su criteri di simultaneous engineering, composti da professionisti e tecnici in possesso di competenze multidisciplinari (ingegneria, architettura, disegno industriale, elettronica ed elettrotecnica navale). L'attività lavorativa si svolge non solo in ufficio, ma anche in ambienti come l'officina, il cantiere o l’imbarcazione presso cui effettuare i necessari controlli e rilievi. Intrattiene rapporti, inoltre, con il cliente o il suo surveyor e con aziende fornitrici di arredi. Può essere un dipendente, un collaboratore professionale o un lavoratore autonomo.
PrerequisitiNon vi sono prerequisiti formali vincolanti anche se un titolo di scuola superiore e, meglio ancora, di laurea sono comunemente considerati un requisito minimo di accesso. Molto spesso nei colloqui di selezione si predilige il candidato che, oltre ad un solido bagaglio di istruzione tecnica superiore ed un minimo di esperienza nel disegno industriale, abbia anche vissuto esperienze di navigazione, in particolare su imbarcazioni a motore.
Percorsi formativiE’ una figura che in anni recenti ha visto sorgere percorsi formativi e di laurea ad essa specificamente dedicati. Si segnala il corso IFTS di “Tecnico Superiore per il disegno e la progettazione industriale nel settore della nautica da diporto” post-diploma della durata di 1.200 ore, oppure il corso di laurea triennale in “Ingegneria Nautica” o il corso di laurea triennale in “Design navale e nautico”.
Codice CP20113.1.3.7.1
Denominazione CP2011Disegnatori tecnici
Codice Ateco 0730.1
Denominazione ateco 07COSTRUZIONE DI NAVI E IMBARCAZIONI
LIVELLO EQF5