DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio30-033
DenominazioneCoordinatore dei servizi di porto turistico
DescrizioneLa figura è responsabile della pianificazione, organizzazione e coordinamento di tutte le attività, servizi e figure professionali operanti in un porto turistico. Egli ha pertanto il compito di ottimizzare l'accoglienza nei porti turistici sia delle unità da diporto che delle persone, coordinando con competenza gli operatori che svolgono i diversi servizi in banchina, in mare e nel disbrigo delle pratiche amministrative. Di particolare importanza è il suo ruolo nei processi di customer care (relazione con il cliente) e nei processi di configurazione dell’offerta integrata di servizi, mediante accordi commerciali con i fornitori del porto. Nello svolgimento della sua attività deve essere in grado di valorizzare e promuovere la struttura turistica che rappresenta, inquadrandola come un sistema integrato nel territorio.
SituazioneOpera nel contesto di un porto turistico ovvero una struttura attrezzata di dimensioni variabili, in cui le imbarcazioni da diporto possono ormeggiare, attraccare e sostare per periodi brevi o lunghi, usufruendo di una gamma più o meno vasta di servizi per il diportista. Può essere anche denominato approdo o marina. Le strutture che tipicamente sono presenti in un porto turistico sono: la banchina e spazi attrezzati per posti barca e relative strutture di attracco; imbarcazioni di servizio (pilotine per trasporto passeggeri e interventi di emergenza in mare); imbarcazioni destinate al noleggio; strutture di alaggio e varo; spazi attrezzati per il rimessaggio; officina e magazzino ricambi; distributori di carburante; distributori di acqua; spazi attrezzati per il ristoro; spazi destinati a svago e benessere; ufficio informazioni; ufficio direzione di porto. I servizi che tipicamente un porto assicura al diportista sono: prenotazione posti barca; locazione o noleggio imbarcazioni; servizi di rimorchio, traino o recupero imbarcazioni ed equipaggi in mare; interventi di emergenza in mare; servizi di rimessaggio; servizi di alaggio; fornitura carburanti; raccolta e stoccaggio rifiuti speciali; vendita pezzi di ricambio; riparazioni e manutenzione barche; pratiche nautiche; ristorazione e catering; previsioni meteo marine; informazioni e prenotazioni turistiche; noleggio mezzi di trasporto di terra, ciclomotori e biciclette, taxi, navette. In qualità di coordinatore, inserito come lavoratore autonomo o dirigente dell’impresa, si rapporta ed impartisce direttive alle figure operative dello staff portuale. Si rapporta inoltre con i clienti diportisti e con i fornitori del porto con i quali stipula accordi commerciali.
PrerequisitiQualora il coordinatore di porto operi personalmente in mare è necessario il possesso della patente nautica.
Percorsi formativiLa complessità e la vasta gamma di responsabilità connesse a questa figura professionale premiano soggetti particolarmente imprenditivi nell’ambito diportistico, con una lunga pratica professionale nell’ambito della nautica ed il possesso di competenze e conoscenze che spaziano dall’ambito marino, alla cantieristica nautica, dalla portualità al turismo diportistico._x000D_ Recentemente è stato istituito in Sardegna un corso IFTS finalizzato alla figura del “Tecnico superiore per la Gestione del Porto Turistico”, della durata di 1200 e rivolto a diplomati di scuola superiore secondaria.
Codice CP20113.1.6.5.0
Denominazione CP2011Tecnici dell'organizzazione del traffico portuale
Codice Ateco 0750
Denominazione ateco 07TRASPORTO MARITTIMO E PER VIE D'ACQUA
LIVELLO EQF5