DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio27-011
DenominazioneTecnico della gestione degli impianti di trattamento dei rifiuti
DescrizioneFigura tecnica in grado di gestire impianti di trattamento, valorizzazione e smaltimento di rifiuti (urbani, agricoli, industriali) secondo una modalità integrata, razionale ed orientata alla sostenibilità ambientale. La figura presidia l’intero processo di trasformazione e stoccaggio dei rifiuti, secondo i piani e le politiche di sostenibilità ecologica varati a livello locale. Sulla base della normativa vigente il rifiuto deve essere gestito in modo da conseguire obiettivi di riciclaggio, di recupero e di valorizzazione energetica, riducendo sensibilmente il flusso dei rifiuti avviati allo smaltimento. La gestione integrata dei rifiuti richiede la realizzazione di obiettivi minimi di raccolta differenziata e di riciclaggio e, in secondo luogo, la produzione di energia (termica, elettrica o in cogenerazione) e l’utilizzo dei derivati (es. compost). Sotto il profilo organizzativo è necessario che in ciascun ambito territoriale i Comuni attivino adeguate forme di cooperazione e coordinamento per razionalizzare la gestione dei rifiuti. La figura coordina le attività all’interno dell’impianto e vi opera per minimizzare l’impatto ambientale e risolvere concretamente le problematiche legate allo smaltimento e valorizzazione dei rifiuti; valuta l’efficacia dei singoli processi all’interno dell’impianto e controlla la qualità complessiva dell’attività di trattamento e della produzione dell’impianto. All’interno dell’impianto svolge anche attività di coordinamento del personale, distribuendo le attività con criteri di ottimizzazione delle risorse interne e qualità del lavoro. E’ responsabile del monitoraggio dell’impatto ambientale circostante e mantiene i rapporti con le figure istituzionali che a norma di legge controllano la qualità funzionale dell’impianto in relazione alla salvaguardia ambientale.
SituazioneOpera presso impianti di trattamento dei rifiuti, generalmente con una posizione di lavoratore dipendente con funzioni di responsabilità e coordinamento. Si rapporta con la direzione aziendale e con i principali stakeholders locali (Comuni, Regione ASL, ARPA, ecc.) e coordina il lavoro degli addetti alle varie funzioni esecutive (ricevimento rifiuti, selezione, stoccaggio, separazione, trattamento, manutenzione, qualità, controllo di gestione, autorizzazioni, ecc).
PrerequisitiAl momento non vi sono requisiti vincolanti per legge.
Percorsi formativiE’ necessario una formazione di base sui principi delle discipline di riferimento: meccanica, fisica, chimica, i principi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale e i contenuti delle discipline specialistiche di riferimento (organizzazione aziendale, gestione del personale, la merceologia dei prodotti in ingresso) ed una conoscenza delle tecnologie e delle strumentazioni utilizzate negli impianti, il mercato delle tecnologie impiantistiche con particolare riguardo ai macchinari utilizzati nel trattamento, separazione e valorizzazione delle diverse frazioni dei rifiuti, la normativa nazionale ed europea di riferimento, la normativa sulla sicurezza sul posto di lavoro e quella sulla qualità. Sono pertanto utili percorsi formativi post-diploma o post-laurea specificamente orientati a questa funzione.
Codice CP20113.1.8.3.2
Denominazione CP2011Tecnici della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale
Codice Ateco 0738.32.30
Denominazione ateco 07Recupero e preparazione per il riciclaggio dei rifiuti solidi urbani, industriali e biomasse
LIVELLO EQF5