DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio27-008
DenominazioneTecnico di gestione ambientale aziendale
DescrizioneLa figura professionale analizza le relazioni che intercorrono tra l'attività produttiva e la realtà ambientale e territoriale circostante, tenendo conto del quadro di riferimento legislativo, socioeconomico e di mercato. Realizza analisi e verifiche della conformità delle attività e dei sistemi di gestione ambientale (SGA) aziendali ai criteri normativi e agli standard nazionali ed internazionali vigenti. E’ inoltre responsabile della comunicazione dei risultati ottenuti dalla propria attività tecnica al fine di definire le priorità di intervento per il raggiungimento della conformità, per la riduzione dei rischi e per il miglioramento sostenibile dei processi produttivi. Valuta l’impatto, i rischi e le opportunità ambientali collegati al tipo di attività produttiva; verifica la conformità agli standard (norme ISO /EMAS ad esempio) e alle leggi vigenti; controlla che il Sistema di Gestione Ambientale (SGA) adottato sia correttamente implementato, mantenuto e continuamente migliorato.
SituazioneIl tecnico di gestione ambientale trova collocazione presso aziende di medie-grandi dimensioni e può operare come dipendente o come professionista. Se in possesso delle relative certificazioni ai sensi nelle normativa nazionale e europea, può inoltre svolgere attività specifica di Auditing (audit di parte prima) presso aziende di medie-grandi dimensioni o per conto di società di consulenza aziendale (audit di parte seconda) che forniscono servizi alle imprese o, infine, presso Enti di Certificazione accreditati (audit di terza parte) che rilasciano la certificazione dei sistemi di gestione ambientale (SGA). A seconda di tali tipologie di audit, sovraintende, controlla o certifica il Sistema di Gestione Ambientale aziendale (SGA) con riferimento alle procedure, risorse e processi per la protezione dell'ambiente. Collabora in alcuni casi anche alla strutturazione dei sistemi integrati qualità-ambiente-sicurezza aziendali.
PrerequisitiPer la realizzazione delle attività di supporto tecnico al sistema di gestione ambientale aziendale è richiesto il possesso di diploma di scuola media superiore, preferibilmente in area tecnica. L’accesso alla professione di Auditor è regolato invece da norme specifiche . Al fine dell’esercizio professionale è necessario l’inserimento in specifici “registri professionali” a seguito di certificazione effettuata da un Organismo accreditato a livello nazionale o europeo secondo quanto previsto dalle norme vigenti. Tale certificazione viene rilasciata in seguito ad un percorso formativo. Si tratta pertanto di una posizione che prevede livelli differenti di responsabilità e autonomia in relazione alla tipologia di Audit; ciascun livello richiede il possesso di certificazioni specifiche ai sensi delle norme Uni e regolamenti CE in vigore, formazione obbligatoria e esperienze professionali certificate.
Percorsi formativiDiploma di istruzione secondaria superiore o istruzione tecnica superiore nell’ambito delle discipline tecniche, scientifiche od industriali. Rappresenta titolo preferenziale il possesso di laurea in ambiti attinenti. E’ richiesta la conoscenza dell’inglese tecnico. Per l’attività specifica di auditing ambientale di parte II° o III° è richiesto il possesso di certificazione rilasciata dagli organismi competenti.
Codice CP20113.1.8.3.1
Denominazione CP2011Tecnici del controllo ambientale
Codice Ateco 0774.90.91
Denominazione ateco 07Attività tecniche svolte da periti industriali
LIVELLO EQF5