DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio24-009
DenominazioneTecnico luci
DescrizioneIl Tecnico luci (o datore luci), è una figura professionale nata in ambito teatrale per diventare, in seguito, essenziale in tutti i settori dello spettacolo. E’ responsabile dell’allestimento, della sistemazione e del cablaggio di tutte le apparecchiature che danno luce allo spettacolo. In particolare, nell'ambito del teatro, si possono distinguere due differenti profili che rappresentano anche le due fasi evolutive della carriera: l’elettricista teatrale, che è il vero e proprio tecnico che monta gli impianti e segue in consolle l’intero spettacolo e il light designer che, in collaborazione con regista, scenografo e, se presente, col coreografo, stabilisce il piano luci, ovvero il copione tecnico attraverso il quale viene definita la sequenza delle luci nonché i colori delle stesse e gli effetti che si alterneranno durante la rappresentazione. In ambito cinematografico e televisivo, il tecnico responsabile della realizzazione del piano luci è il capo elettricista che segue le direttive del direttore della fotografia ed ha sotto di sé l’équipe degli elettricisti.
SituazioneIl Tecnico luci lavora nei settori del teatro, cinema, televisione, moda, allestimenti fieristici e negli spettacoli dal vivo in genere. Il lavoro è caratterizzato da un alto tasso di flessibilità e di mobilità: infatti, ad eccezione dei tecnici assunti dai grandi network televisivi, gli altri sono, generalmente, freelance assunti con contratti a tempo determinato per il tempo necessario a girare un film, una serie televisiva, uno spot o uno spettacolo teatrale. Esistono nel settore anche i cosiddetti service che noleggiano le apparecchiature e il materiale necessario e che forniscono, all'occorrenza, i tecnici per produzioni su commissione. Questa professione comporta molto impegno fisico e disponibilità a lavorare nelle fasce serali e notturne e a seguire lo spettacolo in tournée, talvolta anche all'estero. Per quanto riguarda la strumentazione, un tecnico delle luci utilizza proiettori teatrali (diffusori per i fondali e fari a lente convessa con lampade a bulbo), cavi, dimmer (strumenti dotati di potenziometri collegati alla consolle) comunemente detti oscuratori graduali.
Prerequisiti
Percorsi formativiNon è facilmente identificabile un percorso formativo per la professione del tecnico luci, generalmente la si apprende sul campo, per lo più in teatro; spesso si è figli d’arte. Può fornire una buona base l’istruzione tecnica ed elettro-tecnica o una delle scuole specifiche per le professioni del cinema, del teatro e della televisione. Sebbene non risulta vi siano in Italia corsi universitari specifici per la professione, va comunque tenuto in conto che i corsi accademici in Scenografia, oltre a fornire una pratica degli strumenti tecnologici per la gestione dello spazio scenico e per l’allestimento di eventi, possono fornire ottime competenze anche nell’area dell’illuminotecnica.
Codice CP20113.1.7.2.1
Denominazione CP2011Tecnici degli apparati audio-video e della ripresa video-cinematografica
Codice Ateco 0790
Denominazione ateco 07ATTIVITÀ CREATIVE, ARTISTICHE E DI INTRATTENIMENTO
LIVELLO EQF4