DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio21-025
DenominazioneCoadiutore interventi assistiti con gli animali IAA
DescrizioneE’ la figura professionale che prende in carico l’animale durante le sedute di IAA, che hanno valenza terapeutica, educativa, ludico-ricreativa o di socializzazione._x000D_ In tali situazioni, assume la responsabilità della corretta gestione dell’animale, in vista dell’interazione animale-persona._x000D_ Gli I.A.A. si classificano in:_x000D_ - Terapia assistita con gli animali T.A.A.: a valenza terapeutica, per la cura di disturbi della sfera fisica, neuro e psicomotoria, cognitiva, emotiva e relazionale, rivolta a persone con patologie fisiche, psichiche, sensoriali o plurime, di qualunque origine. L’intervento è personalizzato e richiede prescrizione medica._x000D_ - Educazione assistita con gli animali – E.A.A.: intervento di tipo educativo per promuovere, attivare e sostenere le risorse e le potenzialità di crescita e progettualità individuale, di relazione ed inserimento sociale delle persone in difficoltà. L’intervento può anche essere di gruppo. Attraverso la mediazione degli animali domestici, vengono attuati anche percorsi di rieducazione comportamentali. _x000D_ - Attività assistita con gli animali – A.A.A.: intervento con finalità di tipo ludico – ricreativo e di socializzazione, attraverso il quale si promuove il miglioramento della qualità della vita e la corretta interazione uomo animale._x000D_ Il coadiutore provvede a monitorare lo stato di salute e di benessere degli animali impiegati in IAA - cane, cavallo, asino, gatto, coniglio - secondo i criteri stabiliti dal medico veterinario, al quale riferisce eventuali sintomi di malattia o di disturbi del comportamento. _x000D_ E’ in grado di collaborare alla presa in carico del paziente/utente, possiede competenze di base nell’ambito della progettazione di IAA, mostrando capacità di lavorare in equipe.
SituazioneIl coadiutore IAA è una figura che si colloca all’interno dell’equipe multidisciplinare composta, a seconda del tipo di intervento, da figure sanitarie, pedagogiche e tecniche con diversi compiti e responsabilità._x000D_ Il gruppo di lavoro è preposto a gestire la complessità della relazione uomo/animale e a concorrere alla progettazione e realizzazione dell’intervento._x000D_ Gli IAA si svolgono in strutture, pubbliche o private, dotate di ambienti idonei – definiti secondo normativa specifica - in modo da garantire il benessere e la sicurezza di persone e animali coinvolti e l’instaurarsi di una relazione efficace. Si tratta, in particolare, dei seguenti ambiti di lavoro: _x000D_ - Ospedali: soprattutto nei reparti pediatrici e di lungodegenza _x000D_ - Scuole: per situazioni di difficoltà relazionale nell’infanzia e nell’adolescenza, deficit dell’attenzione, disturbi pervasivi dello sviluppo, episodi di bullismo_x000D_ - Comunità terapeutiche e di recupero: nell’ambito delle dipendenze e dell’emarginazione e dei disturbi psichiatrici_x000D_ - Case di riposo: per alleviare il senso di solitudine degli anziani, mantenere e incentivare le loro capacità residue _x000D_ - Carceri: per la socializzazione, riduzione dell’aggressività interpersonale e facilitazione del reinserimento sociale_x000D_ - Fattorie sociali: per percorsi di inserimento socio-lavorativo, abilitativi e riabilitativi, iniziative educative, assistenziali.
PrerequisitiTutti i componenti dell’equipe multidisciplinare per gli I.A.A. devono avere una specifica formazione e la relativa attestazione di idoneità. _x000D_ Le figure che operano presso strutture non riconosciute (domicilio del paziente, scuole), o che non svolgono stabilmente l’attività presso un Centro specializzato, devono registrarsi alla ASL, territorialmente competente.
Percorsi formativiLa figura professionale deve essere in possesso di conoscenze e competenze specifiche, acquisite attraverso un percorso formativo che comprende un corso propedeutico, un corso base e uno avanzato._x000D_ I corsi di base sono specifici per coadiutore del cane e animali d’affezione, del cavallo e dell’asino. E’ previsto un corso integrativo per coadiutori del gatto e del coniglio che devono comunque aver frequentato il corso base per coadiutore del cane._x000D_ L’iter formativo deve essere completato entro quattro anni._x000D_ E’ previsto il riconoscimento dell’esperienza o della partecipazione a corsi pregressi alla normativa vigente.
Codice CP20113.4.5.2.0
Denominazione CP2011Tecnici del reinserimento e dell’integrazione sociale
Codice Ateco 07Q
Denominazione ateco 07SANITA' E ASSISTENZA SOCIALE
LIVELLO EQF4