DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio17-006
DenominazioneTecnico doganalista
DescrizioneLa figura espleta le procedure doganali nello scambio internazionale, in nome e per conto del proprietario delle merci. Supporta l'esportatore o l'importatore nell'espletare le formalità doganali o nel richiedere specifici documenti ed autorizzazioni necessarie ad un regolare scambio internazionale di merci. Assiste il cliente nella pianificazione delle operazioni di import-export e lo supporta nella trattativa con i partner esteri. Assiste inoltre il cliente nel contenzioso fiscale sia presso gli organi della Pubblica Amministrazione che in sede di Commissioni Tributarie._x000D_ Con la Legge 22 dicembre 1960 n.1612 il legislatore ha qualificato l’attività svolta dallo spedizioniere doganale/doganalista (definito ai sensi della legge 25 luglio 2000, n. 213, art. 9 come “esperto nelle materie e negli adempimenti connessi con gli scambi internazionali”) come professione intellettuale a carattere liberale, istituendo il relativo albo nazionale.
SituazioneIl doganalista iscritto all’Albo può esercitare la sua professione sia in qualità di libero professionista (singolo o associato) che di dipendente. Opera presso aziende di spedizioni di piccole, medie e grandi dimensioni che operano nell'ambito del commercio estero.
PrerequisitiPer conseguire la patente di spedizioniere doganale occorre superare un esame indetto dall’Agenzia delle Dogane. E’ necessario il possesso di un diploma di scuola media superiore e superare una prova scritta ed una prova pratica. Per i laureati in discipline giuridico – economico l’esame consiste in un colloquio orale. Inoltre l’aspirante spedizioniere doganale deve svolgere un tirocinio di 18 mesi consecutivi presso un doganalista iscritto all’albo da almeno 5 anni._x000D_ Riferimenti di legge: lo Spedizioniere Doganalista esercita la rappresentanza diretta prevista dall'articolo 5 del codice doganale comunitario (regolamento CEE n. 2913 del 1992 e relativo regolamento d'attuazione n. 2454 del 1993). Le norme che regolano questa professione sono la Legge 22/12/1960 n. 1612 (Riconoscimento giuridico della professione di spedizioniere doganale ed istituzione degli albi e del fondo previdenziale a favore degli spedizionieri doganali); la Legge 25 luglio 2000, n. 213 (Norme di adeguamento dell'attività degli spedizionieri doganali alle mutate esigenze dei traffici e dell'interscambio internazionale delle merci); il Testo unificato delle norme di deontologia per l'esercizio della professione di Doganalista in vigore dal 2 maggio 2003; la legge n.16/2002 (assistenza tecnica in seno alle commissioni tributarie) ed il D.P.R. 7 agosto 2012, n.137 (Riordino delle professioni), con particolare riferimento alle novità introdotte dagli artt.5-6-7-8.
Percorsi formativiOltre ad un diploma di scuola secondaria superiore oppure una laurea in discipline giuridico -economiche, è necessario possedere le conoscenze teorico-pratiche richieste dall’esame di abilitazione. A tal scopo le associazioni di categoria del settore organizzano corsi di formazione specifica per la preparazione all’esame ed alla professione.
Codice CP20113.3.4.1.0
Denominazione CP2011Spedizionieri e tecnici dell'organizzazione commerciale
Codice Ateco 0752.29.22
Denominazione ateco 07Servizi logistici relativi alla distribuzione delle merci
LIVELLO EQF6