DETTAGLIO QUALIFICAZIONE



Codice Repertorio06-004
DenominazioneCorrettore di bozze
DescrizioneIl Correttore di bozze è la figura professionale specializzata nella individuazione di errori di battitura, di punteggiatura e di impaginazione in testi che devono andare in stampa (articoli di quotidiani, di riviste, romanzi, pubblicazioni scientifiche), indica a matita a lato dell’impaginato gli errori utilizzando i codici standard per la correzione delle bozze. Il correttore di bozze interviene nella fase di pre-stampa e contribuisce in modo significativo a perfezionare il prodotto editoriale prima della stampa finale e della distribuzione.
SituazioneLavora presso case editrici ed imprese editoriali e grafiche medio grandi; aziende private ed enti pubblici che pubblicano prodotti editoriali, oppure per conto di un’agenzia di servizi editoriali, che svolga un servizio di correzione delle bozze. Lavora come dipendente solo nelle grandi case editrici, dove c’è un vero team di correttori di bozze, mentre in quelle di piccole o medie dimensioni lavora generalmente con contratti di collaborazione sotto la direzione del caporedattore o del capo ufficio tecnico della redazione. L’attività può essere svolta a domicilio o presso uffici della casa editrice, a seconda delle esigenze del committente. L’orario di lavoro non è fisso perché l’impegno si deve adeguare alle esigenze di pubblicazione della testata o del libro; per i correttori che operano presso un quotidiano sono generalmente pomeridiani fino a tarda sera, domeniche comprese. Il corrispettivo è commisurato generalmente a cartella (1800 battute, spazi inclusi per cartella giornalistica, 2000 battute, spazi inclusi, per cartella editoriale). Le correzioni in ambito tecnico-scientifico, dove è richiesta una certa padronanza dei termini tecnici della materia, sono le più valutate.
Prerequisiti
Percorsi formativiL’esperienza pregressa costituisce un titolo preferenziale essendo una professione che si impara e si perfeziona nel tempo operando direttamente sul campo. Sono, inoltre, necessari grandi capacita di attenzione, precisione, puntualità nella consegna del materiale e velocità nella lettura e nella correzione dei testi. In fase iniziale, il correttore viene affiancato da un redattore per l’acquisizione dei codici e delle procedure standard. Un costante aggiornamento linguistico e tecnico è importante per esercitare con successo questa attività professionale. I correttori possono specializzarsi in una seconda lingua straniera o nella terminologia scientifica (medica, tecnica, informatica, ad esempio). Se si possiede una buona formazione di base, vi è la possibilità di essere assunti in una casa editrice come lettore/lettrice. Per l’esercizio della professione è preferibile, ma non vincolante, avere conseguito una laurea in discipline umanistiche.
Codice CP20112.5.4.4.2
Denominazione CP2011Revisori di testi
Codice Ateco 0758
Denominazione ateco 07ATTIVITÀ EDITORIALI
LIVELLO EQF5